Cabtutela.it

Da un giorno all’altro i residenti di via Isonzo, angolo con via Principessa Iolanda, si sono risvegliati con il panorama modificato: due torri sono state realizzate su una palazzina privata e all’interno c’è un ripetitore. Il caso è stato segnalato a Borderline24 da un lettore. “A Carbonara di Bari, in via Isonzo angolo via Principessa Iolanda, in una sola notte e all’oscuro di tutto il vicinato, sono state erette due strutture simili a canne fumarie sotto le quali, a quanto pare, si celano dei ripetitori ad alta potenza – si legge nella denuncia –  sono state rinominate le Twin Towers di Carbonara e sui social si sta scatenando un vero e proprio dibattito legato alla salute dei cittadini che popolano questa zona”.

Il presidente del Municipio, Nicola Acquaviva, sollecitato dai residenti, ha subito chiamato la polizia municipale che è intervenuta sul posto per avviare accertamenti. Da una prima indagine sembrerebbe che le strutture siano state realizzate con tutte le autorizzazioni del caso, ma Acquaviva vuole comunque vederci chiaro. “Gli uffici tecnici – spiega a Borderline24 – stanno effettuando degli accertamenti. Ci troviamo a pochi passi dal centro storico e dalla chiesetta di San Nicola, sono zone che dovrebbero essere comunque tutelate. Vedremo nei prossimi giorni i risultati delle indagini”.

Intanto su Facebook si è scatenato un dibattito tra i residenti preoccupati e gli stessi proprietari dell’edificio sul quale sono state realizzate le due torri.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui