Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Sono partiti i lavori di riqualificazione del giardino compreso tra le vie Aurelio Carrante, Saverio Dioguardi e Luigi De Laurentis, a Poggiofranco. Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso e il presidente del Municipio II Andrea Dammacco hanno ispezionato il cantiere, al sopralluogo ha partecipato anche il consigliere regionale Marco Lacarra.

L’area interessata dall’intervento ha un’estensione di circa 4.300 metri quadrati e presenta numerose alberature tra cui piante di fico, ciliegio, mandorlo, olivo, pino, cipresso, lecci, melia e pioppo, nonché alcuni esemplari di ailanti, una specie infestante che dovrà essere eradicata per preservare il giardino e consentire agli alberi esistenti, e ai nuovi che saranno piantumati, il miglior sviluppo vegetativo possibile.

Il progetto dell’importo complessivo di circa 400mila euro, redatto dall’architetto Eleonora Poliseno e risalente al 2014, rientra tra le opere che l’attuale amministrazione ha sbloccato, indicendo la gara ed avviandone materialmente l’esecuzione, che è stata aggiudicata all’impresa Altamura Onofrio e figli snc di Bitonto.

“Questo è uno degli interventi che anticipa il Patto dei Municipi che abbiamo condiviso con tutti i territori e che presto presenteremo ai cittadini – ha spiegato Giuseppe Galasso -. Vogliamo realizzare o riqualificare in ogni quartiere spazi pubblici che favoriscano l’aggregazione e la socializzazione. Questo è ancora più importante in un quartiere relativamente nuovo come Poggiofranco che ha bisogno di spazi pubblici come questo per irrobustire un senso di comunità. La realizzazione di questa area attrezzata esprime appieno la nostra idea di valorizzazione dello spazio pubblico non utilizzato, in una città in cui il bisogno di aree verdi è fortissimo sia per la qualità della vita dei cittadini sia per la qualità dell’ambiente”.

Il progetto prevede una serie di aree attrezzate dedicate al tempo libero, alla coltivazione di piccoli orti didattici e ai bambini, sarà realizzato anche uno spazio, probabilmente il più grande della città, riservato esclusivamente ai cani. Sono 5 le aree attrezzate previste dal progetto: il 70% della superficie originaria (pari a circa 3.100 metri quadrati) resterà a verde, mentre sul restante 30% saranno realizzati percorsi ciclopedonali e attrezzature ludiche.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui