Meno quantità, ma migliore qualità. E’ quanto coltivatori del Consorzio nazionale degli Olivicoltori prospettano per questa nuova annata della produzione di olio extravergine di oliva. Il calo in Puglia, come nel resto del Sud, arriverà anche al 50%, rispetto a quanto era stato realizzato nel 2016. Ciò che pesa maggiormente è la siccità degli ultimi mesi. Ma senza il problema della mosca, i produttori prevedono un’annata eccezionale dal punto di vista della quantità.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.


caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here