Dopo le continue segnalazioni sulla presenza di topi da sud a nord della città e i primi interventi in area Pane e pomodoro e fino al Margherita, l’Amiu interviene con nuove azioni d’urgenza anche sul lungomare Starita che dureranno tre giorni. “Queste operazioni -spiegano dall’azienda – non sarebbero di diretta competenza Amiu, che invece dovrebbe occuparsi solo della disinfestazione della fognatura comunale, ovvero quella bianca. Tuttavia, ci teniamo a rendere fruibile una zona molto frequentata dai baresi e quindi siamo intervenuti non solo sulle caditoie e sulla tombinatura stradale, ma anche nelle spiaggette e tra i frangiflutti costieri, in condizioni (com’è facile immaginare) molto poco agevoli. Ci teniamo perché sappiamo che a tanti baresi piace tanto, giustamente, mangiare “‘ngann a mare”.

Lungo tutta la costa sono stati trovati centinaia di rifiuti che non fanno che attirare i topi.
“L’amore per la città – spiegano ancora dall’Amiu –  non si dimostra solo segnalando, ma anche prevenendo e usando i cestini e i cassonetti presenti sul lungomare per conferire i rifiuti”.

L’Amiu ha inoltre segnalato il furto sia di alcune trappole per ratti (in diverse zone della città) sia di cestini dell’immondizia.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here