Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Un cuore e dei fiori lasciati in via dei Mille per ricordare il boss emergente di San Pasquale Giacomo Caracciolese, ex braccio destro del reggente Giuseppe Fiore attualmente in carcere, ucciso in pieno giorno il 5 aprile 2013 da una raffica di colpi calibro 9. Dopo la denuncia di Borderline24 il Comune ha allertato i vigili per provvedere alla rimozione delle lapidi abusive.

Un simile episodio era già accaduto poco tempo fa a Japigia dove qualcuno aveva sistemato un’altra lapide con la foto del defunto e dei mazzi di fiori, per ricordare il pregiudicato Giuseppe Gelao, 39 anni, ucciso in un agguato il 6 marzo scorso. Fu posizionata lungo il muro perimetrale della scuola Rodari in una traversa di via Peucetia. Dopo poche ore la polizia locale la rimosse.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. Sono anni che quella vergogna è lì: evidentemente certi soggetti fanno paura alle istituzioni anche da morti!!
    Nessun vigile, nessun carabiniere, nessun poliziotto, nessun magistrato ha buttato l’occhio su quel monumento alla malavita…anzi alla malamorte?

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui