Cabtutela.it
acipocket.it

Delle chiazze marroni che compaiono quasi in corrispondenza dello sbocco della condotta del depuratore, davanti alla nuova spiaggetta di Fesca. La denuncia è dei residenti, preoccupati per le reali condizioni di balneazione dello specchio d’acqua. Il comitato di quartiere e la consigliera comunale Irma Melini hanno quindi deciso di rivolgersi alle istituzioni. “Come promesso – scrive Melini – ho avviato le verifiche sulla condotta a mare segnalata a largo della “nuova” spiaggia di San Girolamo. Fortunatamente, mi confermano che trattasi di condotta di acque depurate.  Per nostra e vostra sicurezza, però, ho deciso con Francesco Albergo, rappresentante del comitato di quartiere,  di scrivere all’Acquedotto Pugliese per far analizzare l’acqua, anche alla luce del vecchio divieto di balneazione del 2009″. Una lettera sarà indirizzata anche all’Arpa, che già svolge dei controlli a San Girolamo. “Chiediamo di darci risposte più approfondite su quali sono le condizioni di balneazione qui a San Girolamo – Fesca”, spiega Albergo.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui