Cabtutela.it
acipocket.it

Nuovo bando per Torre Quetta, per individuare il gestore che dovrà occuparsi del lido per i prossimi quattro anni, ad un canone di 53mila euro. Il Comune, sulla base dei consensi raccolti questa estate, ha deciso di inserire delle premialità per quei gestori che vorranno offrire servizi in più, dagli eventi culturali a spazi ad hoc per le mamme e i piccoli fino ad un’area riservata ai cani.

Le premialità

Sarà assegnato un punteggio maggiore ai partecipanti che garantiscano, nella propria offerta, l’organizzazione di attività culturali ed eventi diversi dalla vendita di alimenti e attività sportive (a titolo di esempio sono indicati: eventi teatrali, musicali, artistici; raduni e attività di rilievo storico-culturale; organizzazione di manifestazioni sportive), il miglioramento delle strutture esistenti diverso dalle opere previste dal disciplinare tecnico allegato al presente bando (ad esempio sono indicate la realizzazione campi boe per delimitazione delle acque riservate alla balneazione, la realizzazione di passerelle galleggianti rimovibili, il posizionamento di giochi per bambini, tavoli e panche da picnic, attrezzi ginnici e spogliatoio, l’allestimento di un’area wi-fi e per il coworking, il tutto ad uso gratuito per gli utenti). Inoltre i partecipanti potranno proporre servizi di ausilio ai disabili (ad esempio sono proponibili la disponibilità di sedie jobs, il presidio di accoglienza, il posizionamento di camminamenti rimovibili per facilitare l’accesso al mare); o servizi rivolti alle famiglie, (biberoneria e spazi per il cambio dei pannolini; intrattenimento dei bambini; animazione). Oggetto di maggior punteggio saranno anche gli interventi di cura degli arredi a servizio della struttura (posizionamento di arredi non brandizzati realizzati con materiali di pregio e curati nel design; eventuali servizi igienici di pregio architettonico a servizio degli operatori, posizionamento struttura poggiata e amovibile adibita a spogliatoio) e spazi e servizi dedicati all’accoglienza di animali domestici (predisposizione e gestione di area sgambamento cani a fruizione gratuita). Infine, saranno assegnati ulteriori punti alle proposte che prevedano la realizzazione di attività ed eventi culturali, musicali e sportivi durante i nei mesi non estivi, in linea con le indicazioni sulla destagionalizzazione del turismo fornite dalla Regione Puglia.

Nel bando di concessione sono previste attività di manutenzione e revisione delle strutture presenti e dei manufatti che dovranno essere ripetute all’inizio di ogni stagione estiva. Gli interventi dovranno interessare la segnaletica interna ed esterna, le opere in muratura, i chioschi, le panche in pietra e in ghisa, i camminamenti, i servizi igienici, oltre alla manutenzione specifica del manufatto della torre, nella parte interna ed esterna. Il concessionario dovrà inoltre provvedere alla manutenzione e alla cura delle aree verdi, secondo indicazioni e attività specifiche e cadenzate, oltre che alla pulizia e alla raccolta differenziata.

“Con questo bando vogliamo migliorare la qualità e la vivibilità dei luoghi per le famiglie e per i giovani, che potranno vivere Torre Quetta non solo nel tempo libero ma anche durante le ore di lavoro – commenta l’assessore allo Sviluppo economico, Carla Palone –  Un’altra richiesta importante che stiamo rivolgendo ai privati che decideranno di partecipare alla chiamata è quella per la destagionalizzazione della proposta e dell’offerta dell’area: vogliamo che Torre Quetta viva dodici mesi l’anno, considerate anche le condizioni climatiche favorevoli della nostra città”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui