Cabtutela.it

L’acqua della fogna finisce persino nei locali seminterrati dove si trova la mensa scolastica. E’ questa la situazione nella scuola San Filippo Neri in viale Salandra, nel rione Picone. Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso ha effettuato un sopralluogo urgente al “San Filippo Neri” e nella scuola primaria “De Fano”, in via Don Carlo Gnocchi 18, al quartiere San Paolo, per verificare una serie di criticità segnalate da professori e genitori.

Per quanto riguarda il primo edificio, nei giorni scorsi diversi genitori hanno lamentato la presenza di reflussi fognari e grossi ristagni d’acqua nei locali seminterrati della scuola elementare dove è allocata la mensa. “Si era già intervenuti in tal senso qualche mese fa, attraverso il montaggio di una valvola di non ritorno che impedisse alle acque fognarie di tornare indietro e di fuoriuscire dai servizi igienici del piano interrato. In occasione di piogge particolarmente intense, però, il sistema risulta mal funzionante a causa di un difetto della valvola che verrà sostituita”, spiegano dal Comune.

“La causa potrebbe essere collegata a un sovraccarico delle tubature della rete di fognatura mista, posta al di sotto di viale Salandra e via Lembo – osserva Giuseppe Galasso – per risolvere definitivamente il problema potrebbe essere utile spostare l’immissione dello scarico in altra ubicazione della rete per decongestionare il flusso dei reflui. Ad ogni modo, ho già contattato l’Acquedotto pugliese sollecitando un sopralluogo congiunto ai nostri tecnici comunali per individuare insieme una soluzione tecnica risolutiva del problema. Nel corso del sopralluogo abbiamo comunque provveduto a ripulire alcuni pluviali sui lastrici solari dell’istituto scolastico, che erano intasati dalla presenza di aghi di pino con conseguente permanenza di ristagni di acqua”.

La scuola “De Fano”, invece, presenta due tipi di criticità: una legata all’impermeabilizzazione delle coperture e l’altra alla presenza di grandi fioriere colme di terra ma prive di vegetazione e mai utilizzate, divenute fonte di polvere  e sporcizia.

“Abbiamo verificato l’esistenza di infiltrazioni di acqua in più punti che bagna i pannelli della controsoffittatura, causandone l’appesantimento ed a lungo andare il distacco per caduta – conclude Galasso – la buona notizia è che la prossima settimana approveremo in giunta il nuovo appalto per la manutenzione annuale dei lastrici solari in modo da poter intervenire quanto prima, soprattutto nell’auditorium e nell’area della palestra. Vi sono anche zone più circoscritte dove interverremo con lavori localizzati in corrispondenza di alcune aule al primo piano. L’altro problema sarà affrontato partendo dalle questioni più urgenti, e cioè dalle fioriere dell’auditorium che contiamo di colmare nei prossimi giorni, grazie a un intervento della Multiservizi, con un piccolo battuto di cemento per far sì che non si presentino più in cattive condizioni igieniche”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui