Bari, Emiliano avverte il centrosinistra: “Grasso e Renzi uniti, altrimenti regaleremo voti al centrodestra e M5S”

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia e leader della corrente Fronte Democratico nel Pd, Michele Emiliano, parlando con i giornalisti a Bari a margine della presentazione del reddito di inclusione, a proposito del ruolo di cui il presidente del Senato è stato investito nell'ambito del raggruppamento della Sinistra, sancito nella convention di ieri

Emiliano Poletti e Decaro (Foto Ansa)

“Voglio fare gli auguri a Piero Grasso che è un mio amico, anzi direi un modello della mia vita. Ho seguito sempre il suo lavoro di magistrato e il suo lavoro di presidente del Senato. Ha una grande leadership e io come militante del centrosinistra, della sinistra italiana sono contento che lui abbia acquisito un ruolo così importante”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia e leader della corrente Fronte Democratico nel Pd, Michele Emiliano, parlando con i giornalisti a Bari a margine della presentazione del reddito di inclusione, a proposito del ruolo di cui il presidente del Senato è stato investito nell’ambito del raggruppamento della Sinistra, sancito nella convention di ieri.

”Mi auguro che quelli nel Partito democratico che realmente lavorano per l’unità del centrosinistra possano immediatamente lavorare con Piero Grasso per realizzarla, altrimenti rischiamo di regalare 60-70 collegi al centrodestra o al Movimento 5 stelle. Adesso Grasso – per Emiliano – avrà la responsabilità, assieme a Renzi, di evitare la disfatta del centrosinistra. E’ una bella responsabilità. Piero Grasso e Renzi possono evitare la disfatta del centrosinistra. Dovranno lavorare e noi dovremo aiutarli per trovare un punto di accordo. Senza questo punto di accordo, il centrosinistra arretrerà in tutta Italia. Ci vorranno forse decenni prima di riconquistare un ruolo egemone nella società italiana ed entrambi si coprirebbero di una responsabilità gravissima nei confronti di una società, quella italiana, che è a un passo, come abbiamo visto, dalle derive autoritarie di stampo neofascista o, peggio ancora, di populismi senza direzione”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.



caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here