Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Oltre 3 mila pellegrini russi e provenienti da altri paesi dell’est europa hanno partecipato alle celebrazioni della Chiesa Russa Ortodossa in onore di San Nicola nell’antica Basilica di Bari (18 e 19 dicembre). Quasi il doppio delle presenze rispetto allo scorso anno e 5 voli charter per ammirare da vicino le reliquie del santo protettore della città.

Quest’anno ancora una volta all’aeroporto di Bari è atterrato un volo charter ‘patriarcale’ con uno dei massimi capi della Chiesa Russa benedetto per presiedere le celebrazione dalla Sua Santità Kirill, Patriarca di tutte le Russie. Kirill, Metropolita di Ekaterimburg e Verhotursk, membro permanente del Santo Sinodo della Chiesa Russa, è giunto questa mattina a Bari accompagnato da Ilarion, Vescovo di Volokolamsk, Alexey, Episcopo di Buzuluk e Sorochinsk, Iriney, Episcopo di Orsk e Gaisk e Mefodiy, Vescovo di Kamensk e Alapaevsk. Arrivati altri voli charter da Mosca e San Pietrobugo e un charter organizzato dal noto benefattore Andrej Guriev che ha sponsorizzato la festa russa a Bari.

“Siamo lieti, come sempre – dice Padre Andrey Boitsov – che la festività ortodossa di San Nicola sia accolta dalla Città di Bari con grande affetto e trasporto emotivo. È un Santo che unisce tanti popoli nel mondo”. “E’ un momento magico per la Città di Bari – sottolinea Rocky Malatesta, direttore del Cesvir – dopo il “viaggio” della reliquia di San Nicola a Mosca e San Pietroburgo dello scorso maggio dove oltre tre milioni di fedeli russi hanno fatto code chilometriche per poter renderle omaggio, abbiamo avuto i primi riscontri nei mesi successivi avendo registrato un incremento molto significativo di cittadini russi e dell’Est Europa”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui