“Mettere in campo un’iniziativa capace di garantire la conclusione dell’anno scolastico 2017/2018 a tutti i frequentanti, adoperandosi affinché le operazioni vaccinali continuino con modalità tali da garantire al contempo la tranquillità dei genitori e la sicurezza dei bambini”. È ciò che chiedono, con una lettera, il presidente della III commissione Sanità Pino Romano e il consigliere regionale Mario Pendinelli al direttore del dipartimento Salute della Regione Puglia Giancarlo Ruscitti.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

“La necessità di porsi in ascolto di tutti i diversi punti di vista – evidenziano Romano e Pendinelli – con l’obiettivo di favorire un livello di consapevolezza culturale e sociale, prima ancora che medica, e di conseguenza far sì che tutti i genitori residenti nella nostra regione non percepissero questo provvedimento come un atto sgradevole e coercitivo, ma come una sfida generale e di altruismo tesa al miglioramento delle condizioni di vita, oltre che i tempi contenuti, hanno allungato il periodo necessario per concludere il processo di vaccinazione. Proprio per questo abbiamo ritenuto necessario sollecitare la Regione affinché lavori, di concerto con le Asl e con tutti i soggetti competenti, per garantire la chiusura dell’iter nel più breve tempo possibile. L’auspicio è dunque che si recuperino presto i ritardi e che ai minori sia garantita la frequenza scolastica e con esso il diritto allo studio”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here