“Non ho mai parlato ai bambini di teste sgozzate o mostrato immagini crude. Insegnavo loro solo le sure del Corano”. Si è difeso così il 59enne egiziano Abdel Rahman, presidente dell’associazione culturale islamica “Al Dawa” di Foggia, arrestato il 27 marzo su disposizione della Dda di Bari con l’accusa di terrorismo internazionale e apologia di terrorismo per aver indottrinato al martirio una decina di bambini durante lezioni di religione. E’ stato sottoposto ad interrogatorio di garanzia per rogatoria nel carcere di Foggia.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here