aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

“È inaccettabile che le giostre per bambini non rientrino più fra le priorità delle manutenzioni comunali”. La denuncia è della consigliera comunale Irma Melini, a seguito dell’ennesimo incidente a Japigia: qui una bimba è caduta a causa di una giostra rotta.  “Prima questo servizio era affidato alla Bari Multiservizi, ovvero al Comune stesso, mentre oggi è affidata all’esterno con un accordo quadro. Questa confusione fra pubblico e privato ricorre frequentemente a Bari in tema di manutenzioni, motivo per il quale da anni chiedo al sindaco – continua – di chiarire lo scopo reale della Multiservizi, che costa diversi milioni di euro, e le motivazioni per cui non si affidi tutto all’azienda comunale. Inutile ricordare che scaduta anche l’ultima graduatoria che scorreva con il contagocce, questa Amministrazione ha fatto una nuova selezione pubblica, non solo contestata da molti amministratori, ma soprattutto una selezione che ha visto lo stesso presidente Biga portare le carte in Procura per verificarne la regolarità a seguito di video girati durante la selezione. Questo per chiarire che nel solito caos in cui ci fa vivere il Sindaco Decaro, abbiamo un’Azienda pubblica che si divide inspiegabilmente le manutenzioni con i privati, ma sulla quale continuano a mettere milioni di soldi dei baresi, con risultati discutibili se pensiamo che non solo le giostre, ma proprio i giardini sono il simbolo dell’incuria di questa amministrazione”, conclude.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui