I consiglieri comunali di centro-destra Giuseppe Carrieri e Michele Picaro, in concomitanza con la scadenza della prima rata Tari, hanno consegnato un assegno simbolico di 74 milioni di euro al sindaco di Bari. “L’importo del 2018, che aumenta di 3 milioni  rispetto al 2017 – hanno spiegato – , è inversamente proporzionale ai servizi di igiene urbana resi dall’amministrazione comunale. Solo a Bari, a fronte di un aumento dei costi, assistiamo ad una peggiore pulizia delle strade, oltre alla presenza ingente di blatte, scarafaggi e zanzare che vivono liberamente nelle numerose aree comunali non ancora diserbate”.

Il servizio di raccolta porta a porta che i consiglieri auspicano possa e debba essere esteso al più presto a tutta la Città, diversamente da altre realtà locali, ha avuto incomprensibilmente la capacità di aumentare i costi.

“Sarebbe opportuno che venissero offerte premialità ai cittadini virtuosi – hanno aggiunto – , oltre che si realizzassero centri di raccolta in ogni municipio e nuovi impianti di riciclo materiali”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here