Ventimila euro di ammenda al Bari e tre mesi di inibizione a Cosmo Antonio Giancaspro, presidente del cda e legale rappresentante della società: queste le decisioni adottate dal Tribunale Federale Nazionale, Sezione Disciplinare, in accoglimento del deferimento.

Giancaspro era stato deferito “per non aver consentito alla Società Deloitte & Touche Spa, incaricata dalla Covisoc, di svolgere l’attività di verifica ispettiva richiesta per il giorno 20 aprile 2018 e per non aver prodotto alla Covisoc ed alla società dalla stessa incaricata, nonostante richiesti, copia di estratti conto relativi a diversi conti correnti intestati alla società”. Il Bari era stato deferito per responsabilità diretta.

Dal rischio di chiusura dei rubinetti finanziari alla secca quelli veri e propri. Secondo quanto riferito dalla consigliera comunale Irma Melini, infatti, l’Acquedotto pugliese avrebbe infatti tagliato la fornitura idrica allo stadio San Nicola per morosità della società biancorossa. Un problema che, se confermato, per Melini è legato alla discutibile gestione e manutenzione del’impianto sportivo. La consigliera ha anche chiesto al sindaco di Bari, Antonio Decaro, quali provvedimenti ha in mente per “riprendere le redini dello stadio San Nicola”. Fra cinque giorni nell’impianto sportivo barese è in programma il concerto di Vasco Rossi.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here