Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Una baby gang, composta da ragazzini minorenni, si è trasformata in un incubo per i passeggeri della linea numero 7 dell’Amtab. Solitamente agisce in serata, sale sempre – o quasi – in via Bruno Buozzi e infastidisce e vessa i passeggeri. Aggressioni verbali, minacce sino a veri e propri tentativi di rapina: i ragazzini sono aggressivi e, soprattutto, senza freni. Alle forze dell’ordine sono arrivate già alcune segnalazioni, ma la baby gang per ora è sempre riuscita a farla franca. Alcuni cittadini hanno persino rinunciato a salire a bordo del numero 7.

L’ipotesi è che si tratti di minorenni del rione Libertà, non è escluso che qualche componente della baby gang faccia parte di quel gruppetto di ragazzini che agisce indisturbato anche nella piazzetta davanti al Redentore. Dalle informazioni raccolte dagli investigatori, della bay gang farebbero parte anche ragazzini minori di 14 anni, almeno stando alla descrizione fatta da alcuni passeggeri. Da tempo si discute sulla necessità di far viaggiare su alcune linee più a rischio dell’Amtab  poliziotti e carabinieri, una specie di scorta.

Ma la proposta è rimasta tale, solamente per un mese – da marzo ad aprile – si è sperimentata la presenza sui bus di pattuglie di vigilanti privati. Il servizio era stato attivato in diverse fasce della giornata, quelle a più alto rischio. Dalle 14.30 alle 21 nei giorni feriali e dalle 14 alle 21 nei giorni festivi: un’unità di guardie giurate ha affiancato i i controllori di bordo salendo con loro. Ancora non si sa se ci sarà una riconferma. Negli ultimi anni la lista di aggressioni ai danni del personale Amtab e dei passeggeri si è allungata: autisti finiti all’ospedale con setti nasali spaccati e occhi tumefatti; passeggeri picchiati dalle baby gang, mezzi presi di mira con il lancio di sassi e di uova.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui