La storica regata Trani-Dubrovnik è pronta a festeggiare la maggiore età: domani il via dell’edizione numero 18, sulla quale potrebbero influire non poco le complicate condizioni meteo. Insidie che non hanno fermato la serata di presentazione in piazza Quercia, a Trani. Del resto il classico appuntamento di inizio estate è in grado di catturare l’attenzione degli appassionati di vela e non solo. “Tante le novità presenti in questa edizione della regata – ha raccontato il presidente della Lega Navale di Trani, Giuseppe D’Innella -. A partire dagli eventi collaterali che rendono l’evento non solo un appuntamento sportivo ma anche mondano. Ci tengo a rimarcare, che grazie all’impegno della Lega Navale, della Wave Production e del circolo Orsan Club di Dubrovnik, le due città hanno riallacciato i rapporti istituzionali di un tempo”.

In mattinata, c’è stato al Comune di Trani la firma di un protocollo d’intesa tra le due città, alla presenza del sindaco tranese Amedeo Bottaro, del vicesindaco di Dubrovnik, Ielka Tepsic, e del console onorario Franco Bongi. “Due città unite da sempre dal mare Adriatico – hanno commentato i rappresentanti istituzionali -. La regata è stata ancora una volta l’occasione per mettere in vetrina due città meravigliose unite da una amicizia ultra ventennale. Il documento firmato oggi è l’ulteriore riprova di un legame destinato a durare anche in futuro”.

Alla conferenza stampa di ieri, hanno preso parte anche il comandante della Capitaneria di porto di Barletta, Sergio Castellano e il presidente della Lilt, Francesco Schittulli. “La Lega italiana lotta contro i tumori è sempre al fianco dello sport e delle sane abitudini di vita – ha spiegato il dottor Schittulli -. La miglior cura alle malattie è migliorare la qualità della nostra vita. Per la Lilt, queste diventano occasioni per promuovere l’attività dell’associazione e le azioni di prevenzione dal male”.

La serata è proseguita con la sfilata “Bluwind capsule” curata dallo stilista tranese Alberto Corallo. Tanti colori a contrasto nel mare, per un défilé nel segno della pace, dell’amicizia e della solidarietà, dinanzi agli “Statuta maris”. La calda voce di Serena Brancale ha concluso la cerimonia d’apertura, riscaldando i presenti con le sue melodie che le hanno permesso di calcare anche il palcoscenico di Sanremo.

Questa sera alle 20, sempre in piazza Quercia, è prevista la presentazione degli equipaggi, mentre domani mattina alle 11.30 ci sarà la partenze nelle acque antistanti al porto di Trani. “Fin dagli anni ’80 questa regata è stata la prima ad imporsi all’attenzione mediatica – ha rimarcato l’organizzatore, Enzo Ormas -. Un appuntamento classico nel mondo della vela, ripreso dopo l’inevitabile interruzione dovuta alla guerra dei Balcani. Adesso è stata riportata ai fasti di un tempo, ed è pronta a regalare nuove emozioni anche in questa edizione. Soprattutto perché le condizioni climatiche metteranno a dura prova i partecipanti”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here