Dopo 21 anni e 4 mandati Carmelo Grassi lascia la presidenza del Teatro Pubblico Pugliese. Grassi ha rassegnato le dimissioni ieri nell’aula della Mediateca regionale di via Zanardelli di Bari nel corso dell’Assemblea dei soci del Tpp. Nuovo presidente del Tpp è stato eletto Giuseppe D’Urso. Dimissionario anche il vicepresidente Paolo Ponzio. Al suo posto è stato nominato il consigliere d’amministrazione del Tpp, Marco Giannotta. Rinnovati anche il Consiglio di Amministrazione (in parte) e il Collegio dei Revisori dei Conti. Per il CdA: Giuseppe D’Urso, presidente, Marco Giannotta, vicepresidente, Maddalena Tulanti, Giulia Panettieri, Roberto Romeo. Revisori dei conti, eletti: Aurora De Falco (presidente), Annamaria Laselva, Angelo Andriulo.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

“Confesso di essere non solo onorato di ricoprire un incarico così importante ma anche un po’ emozionato – spiega D’Urso – Sento di ringraziare soprattutto il presidente Michele Emiliano per la stima e la fiducia accordatemi, gli assessori regionali Loredana Capone e Raffaele Piemontese per aver proposto la mia candidatura e tutta l’Assemblea dei soci del Teatro Pubblico Pugliese. Ce la metterò tutta puntando sul lavoro collegiale e sulla fondamentale collaborazione con la Regione e i Comuni pugliesi. Un sincero e affettuoso ringraziamento a Carmelo Grassi, “storico” presidente del TPP, che ha contribuito notevolmente, insieme alla struttura organizzativa, a farlo diventare un ente prestigioso e di grande profilo nel panorama culturale nazionale”.

 

Le biografie

Nato a S. Bartolomeo in Galdo nel 1948, Giuseppe D’Urso vive a Foggia dal 54, è sposato e ha tre figli. Professione insegnante alla scuola primaria Giulia Catalano a Foggia. Ha cominciato da giovanissimo il suo impegno dell’associazionismo e nel volontariato, ricoprendo negli anni 1974-1080 l’incarico di responsabile provinciale dell’Arci.  Ex capogruppo in Consiglio comunale del Partito Democratico durante l’amministrazione Mongelli (con delega alla Cultura) è tra i promotori del progetto Parcocittà, grazie a cui un pezzo di Foggia è stato restituito alla comunità e sottratto al degrado, all’abuso e alla microcriminalità. Promotore di due importanti luoghi di socializzazione e cultura di Foggia: Teatro del fuoco e Oda teatro, una ex caserma dei vigili del fuoco e un vecchio capannone industriale ristrutturato che hanno dato vita a due centri culturali. Ha fatto parte del consiglio direttivo del Teatro Pubblico Pugliese dal 1984 al 1988 e dal 2012 al 2017. E’ stato eletto a Foggia consigliere circoscrizionale dal 1981 al 1985 e consigliere comunale dal 1985 al 1999, svolgendo anche il ruolo di Capogruppo consiliare dei Democratici di sinistra. Dal 1999 al 2002 ha ricoperto l’incarico di Assessore provinciale alla Pubblica Istruzione e Politiche Sociali nella Giunta presieduta da Antonio Pellegrino. Consigliere comunale del Comune di Foggia dal 2009 al 2014, ha ricoperto anche l’incarico di delegato del Sindaco per le attività culturali; ideatore, insieme a Milena Tancredi, del Buck festival della letteratura per ragazzi di Foggia giunto alla 7^ edizione. E’ stato tra i fondatori del Centro di attività per ragazzi L’Aquilone dell’Associazione Capitanata Futura. Ha contribuito in qualità di assessore delegato alla localizzazione delle strutture destinate dall’ ente Provincia all’Università degli studi di Foggia. Nel campo educativo ha collaborato all’istituzione delle Rete educativa Penelope e dei tre Centri Risorse contro la dispersione scolastica e il disagio sociale, operanti a Foggia presso gli istituti superiori Einaudi, Poerio e Rosati. La sua formazione politica ha le sue radici nelle idee di Enrico Berlinguer, ma grande è stata anche l’influenza del pensiero del cattolicesimo democratico.

Marco Giannotta, classe 1977, giurista e assegnista di ricerca in Informatica giuridica dell’Università del Salento, è esperto in Politiche pubbliche e dal 2007 si occupa di politiche di programmazione europea e progettazione europea per le P.A., soprattutto in ambito di ricerca, formazione, eGovernment e eHealth. Vice direttore dell’Osservatorio Euromediterraneo per la cultura e turismo digitale (MODiCT), dal 2008 ha ricoperto ruoli di project manager in Italia e all’estero (Repubblica di Moldavia, Romania, Belgio) ed ha collaborato a numerosi progetti di ricerca finanziati dalla Commissione Europea. Ha avuto una lunga esperienza associativa in Azione Cattolica e nell’ambito universitario studentesco oltre che in organizzazioni non-profit. E’ Presidente della VIII Commissione Statuto e Regolamenti del Comune di Lecce.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here