Cabtutela.it
acipocket.it

“Quello che non posso accettare è che i pugliesi che hanno votato M5S – tra i quali tanti miei amici ed elettori – siano stati presi in giro. Tutti sapevano o dovevano sapere anche all’epoca di questo comizio che il Tap non si poteva bloccare a causa di un accordo internazionale di molti anni fa”.

È un passaggio del post che ha scritto su Facebook il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, condividendo il post di un altro internauta che pubblica un video in cui Di Battista, in un comizio a San Foca (Lecce) il 2 aprile del 2017, sosteneva che con il governo del M5S la realizzazione del gasdotto Tap sarebbe stata bloccata in due settimane. Tap è il gasdotto che dall’Azerbaijan approderà in Salento, sulla piaggia di San Foca, a Melendugno, ma le comunità e molte istituzioni locali sono contrarie, e per questo protestano da molto tempo contro il suo approdo.

Nel suo post, Emiliano chiede l’aiuto di Di Battista per spostare l’approdo del Tap più a nord. “Adesso – aggiunge Emiliano – Di Battista deve metterci la faccia accanto a noi pugliesi e provare a spostare l’approdo in una zona meno dannosa. Dimostrerà così – conclude – di essere la brava persona che molti di noi pensano che sia”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui