Settimana di tappe importanti per il Bari dell’era De Laurentiis. Dall’iscrizione al campionato alle scelte legate ad area tecnica e settore giovanile, sarà una settimana ricca di novità. Prima tappa, l’iscrizione: domani il Bari ufficializzerà la sua partecipazione alla serie D (probabilmente nel girone F), pagando la fidejussione bancaria di 150 mila euro e la tassa di 20mila euro.

Sempre domani Aurelio De Laurentiis dovrebbe incontrare l’ex tecnico del Napoli, Edi Reja, cui vorrebbe affidare l’incarico di supervisore tecnico. Martedì sarà la volta di Filippo Galli, individuato come responsabile del settore giovanile: il Milan dei Calabria, dei Cutrone, dei Locatelli è figlio anche di quel vivaio che Galli ha diretto per nove anni, fino al 30 giugno 2018.

Due le soluzioni per il ruolo di direttore sportivo: delega a Cristiano Giuntoli, già ds del Napoli, codiuvato da Giandomenico Costi, suo fidato collaboratore, oppure poteri a Matteo Lauriola, ex Carpi.

Ultimo, ma non per importanza il nodo allenatore. Nel testa a testa fra Antonio Calabro, anch’egli ex Carpi e Fabio Viviani, vice di Reja a Napoli fra il 2005 e il 2009, poi tecnico di Portogruaro, Grosseto, Palermo e Ittihad Kalba. Ma ci sarebbe anche una terza via, che porterebbe a un profondo conoscitore della serie C del Sud. Il nome però è top secret.

Quanto al ripescaggio in serie C, il Bari spera in una deroga, perché in base alle regole attuali il club biancorosso dovrà ripartire necessariamente dalla serie, dopo il fallimento dell’era Giancaspro e il mancato salvataggio della società.

(Foto SS Napoli)

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here