Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

633 punti, terzo posto di classe, semifinale sfiorata negli Assoluti e una dedica al papà. E’ Marco Saracino, 19enne di Lequile (LE) tesserato l’Arcieri Valle della Cupa, il pugliese da copertina al 57° Campionato italiano Targa di tiro con l’arco, disputato allo stadio “G. Ventura” di Bisceglie e a Trani per le finali in piazza Duomo.

Nato il 20 aprile 1999 a Taranto, campione regionale pugliese nell’Arco Olimpico – Junior maschile lo scorso 2 settembre a Grottaglie, Saracino ha chiuso terzo di classe con 633 punti, alle spalle di Matteo Canovai (Arcieri Augusta Perusia) e Federico Musolesi (Castenaso), salito a 656. “E’ andata molto bene, sono pienamente soddisfatto anche se come punteggio potevo far meglio. Non sono uno che si accontenta, ma considerato il vento direi che è andata bene. Una dedica? A mio padre, che mi sostiene sempre, ormai da sei anni” il commento di Saracino dopo la gara di ieri mattina. Nella stessa classe, 15° posto per Giorgio Picci (Arcieri del Basso Salento) con 589 punti.

Saracino è stato l’unico pugliese a qualificarsi per gli scontri Assoluti. Agli ottavi di finale, il 19enne salentino ha battuto per 7-3 Alessio Mangerini (25-24, 24-26, 27-26, 26-26, 26-22). Poi, nei quarti, si è arreso a Federico Musolesi soltanto alla freccia di spareggio: 10-9 per l’emiliano. “Il mio avversario ha fatto una bella gara – ha detto Saracino, dopo la sfida dei quarti di finale – e meritava di andare avanti. Sono contento per lui. E sono molto soddisfatto della mia gara. Del resto i campionati italiani sono il coronamento di tutti i sacrifici che si fanno in allenamento. Il mio segreto? In questo sport la testa è fondamentale, bisogna saper domare le ansie, controllare il vento, rimanere più rilassati possibile. Prima di iniziare la gara ascolto musica, dalla classica agli assoli di chitarra”.

Fra i Senior, sempre nell’Olimpico, la più brava è stata Alessia Spera, 27enne di Barletta, tredicesima di classe con 576 punti. “Un buon risultato, perché mi ero qualificata come terza riserva ammessa e sono stata ripescata all’ultimo minuto. Peccato per la seconda parte, non ho controllato bene il vento. Potevo puntare alla Top 10. La stagione non è stata fortunata – conclude Spera, che nella vita fa l’assistente di studio odontoiatrico – ma per una che riesce a dedicarsi all’arco solo nel weekend, direi che va bene così”. Per Alessia 294 punti nelle prime 36 frecce, 282 nella seconda parte. Pia Carmen Lionetti (Aeronautica Militare) ha concluso al 17° posto con 569 punti, dopo una gara regolare; 23° posto con 523 per Sabrina Scommegna, crollata nella seconda metà di gara.

Discorso opposto per Antonio Picciarella (Arcieri del Sud), che ha concluso 21° nell’Olimpico – Seniores maschile grazie a una seconda parte da Top 10 con 308 punti, per 595 totali. Fra i Master, 23° posto per Cosimo Renna (Arcieri Amici di Reno) con 546 punti.

(Foto Corsini / Fitarco – Video Antonino Palumbo)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui