Garantire la presenza di uno psicologo scolastico a supporto di ragazzi, genitori e di tutto il corpo scolastico. È l’obiettivo della proposta di legge presentata dal M5S a prima firma del consigliere Gianluca Bozzetti, che modifica la legge regionale n.3/2009 “Norme regionali per l’esercizio del diritto all’istruzione e alla formazione” nella parte riguardante la presenza nelle scuole dell’“unità regionale di psicologia scolastica”.

“La presenza di uno psicologo – spiega Bozzetti – è fondamentale per implementare la promozione delle abilità emotive, relazionali e cognitive, prevenendo le forme di disagio. La modifica della legge attuale è necessaria perché, a distanza di 9 anni dall’entrata in vigore della norma, l’unità regionale di psicologia scolastica non è ancora stata istituita a causa della mancata approvazione, da parte della Giunta, del relativo regolamento attuativo”.

La proposta del M5S prevede attività di consulenza e il sostegno psicologico, individuale e di gruppo, con sportelli di ascolto per docenti, alunni e genitori, oltre all’istituzione di un tavolo tecnico permanente al fine di creare sinergie tra i vari operatori del settore per poter meglio indirizzare le misure di supporto.
“Vogliamo adeguare il sistema scolastico regionale agli standard qualitativi dell’istruzione europea – conclude Bozzetti – e questa figura rappresenta ormai un elemento imprescindibile all’interno delle nostre scuole, che devono attrezzarsi con il supporto delle istituzioni regionali e nazionali per adeguarsi ad un contesto sociale e territoriale in continuo mutamento”.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here