Addio agli ultimi due mercati su strada, che continuano a causare non pochi disagi ai residenti: via Nizza e via Peucetia. Il primo che sarà trasferito è quello di via Nizza: ieri il sindaco Antonio Decaro ha effettuato un sopralluogo nel nuovo mercato di via Amendola, pronto per la consegna.

Il nuovo mercato di via Amendola

“I lavori sono terminati, mancano solo gli ultimi allacci elettrici. Contiamo di aprirlo al pubblico il prossimo mese di dicembre per consentire agli operatori di lavorare nel mese delle festività natalizie – ha commentato il sindaco Decaro -. I commercianti del mercato di via Nizza, 12 in tutto, sono pronti a trasferirsi in questa nuova struttura, che offre loro spazi e condizioni di lavoro finalmente adeguati. I restanti box sono stati assegnati attraverso un bando dello Sviluppo economico e i cittadini potranno contare su un’offerta estremamente diversificata di beni e prodotti all’interno di un edificio che risponde ai più recenti standard in materia di igiene e sicurezza. Il prossimo obiettivo è la costruzione del nuovo mercato in via Pitagora, per cui tra qualche giorno finalmente partiranno i lavori”.

La struttura mercatale, a forma di T, è disposta su due livelli, con una superficie complessiva di circa 1445 mq e un piano interrato da adibire ad autorimessa per circa 50 posti auto. L’edificio ospita complessivamente 29 box mercatali coperti da destinare a svariate tipologie di attività commerciali.

Lavori  a Japigia

Dopo anni di attese partiranno a giorni i lavori per la realizzazione del mercato coperto a Japigia, in via Pitagora.  La nuova struttura si insedierà su un’area rettangolare, dell’estensione di circa 9.150 metri quadri e adiacente all’attuale mercato su strada. Ospiterà 72 box prefabbricati, da 30 metri quadrati l’uno per un’altezza di 3,20 metri. L’area sarà organizzata su due percorsi paralleli interconnessi, più un terzo scoperto di 1.800 metri quadrati destinato alla vendita degli operatori settimanali ambulanti.

Il mercato sarà protetto da una sovrastruttura composta da una copertura in lamiera d’alluminio, puntoni in ferro e travi in legno lamellare. I box saranno disposti su quattro file parallele; quelle centrali addossate tra loro sul lato corto. L’interno dei box sarà rifinito con la pavimentazione, mentre le murature perimetrali saranno verniciate con materiale plastico facilmente lavabile, con un angolo dotato di lavandino e rivestito con piastrelle (solo i box destinati alla vendita di prodotti ittici e carni avranno tutte le pareti rivestite con piastrelle sino a 2 metri d’altezza). La pavimentazione dello spazio comune sarà di tipo industriale con finitura in cemento “fresco su fresco”, antibatterico e antimuffa.
Nell’area a ridosso di via Aristosseno ci saranno i bagni.  Il mercato sarà provvisto di impianto elettrico, idrico, di fogna nera, di trattamento e riutilizzo delle acque meteoriche, e di un impianto di irrigazione automatizzato a servizio delle nuove piantumazioni previste (41 nuovi alberi e 38 metri di siepi).


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here