Pierluigi Introna torna sulla situazione della Cassa di Prestanza per alcuni chiarimenti: “La consigliera Irma Melini  – spiega il presidente della Cassa prestanza e vicesindaco – mi chiede di ripristinare la trattenuta del 3% dello stipendio dei dipendenti comunali iscritti alla Cassa Prestanza per continuare ad alimentarla. Voglio essere molto chiaro. Prima di decidere di sospendere cautelativamente il prelievo ho analizzato con grande attenzione i conti della Cassa ed ho accertato che il suo patrimonio non è più nelle condizioni di garantire ai dipendenti in attività non solo la gratifica di fine servizio ma addirittura la restituzione di quanto versato, che ammonta a circa 14.000.000,00. Ho ritenuto per questo che fosse mio dovere bloccare questa emorragia che ogni mese impoverisce i dipendenti”.  Proprio nei giorni scorsi i carabinieri hanno richiesto dei documenti nel merito al Comune.
“Mentre non ho alcuna considerazione dell’opinione di Irma Melini, che mi pare solo alla ricerca di qualche voto – continua Introna –  sono disponibile a recedere da questa decisione se la maggioranza dei dipendenti iscritti alla cassa dovesse avere una opinione diversa dalla mia e volesse continuare a versare anche in questa situazione di crisi evidente. Da questo punto di vista, sarebbe auspicabile una iniziativa anche da parte dei sindacati che promuova un referendum consultivo tra gli iscritti che dia loro parola su un tema che gli interessa direttamente”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

1 COMMENTO

  1. Allora si dia libero accesso agli atti a quanti ne hanno fatto richiesta compreso il consigliere Melini e si renda accesso non solo ai bilanci (potenzialmente facilmente falsificabili) ma agli estratti conto bancari della cassa, perchè a questo punto viene facile pensare a una gestione truffaldina della cassa da parte di qualcuno e alla volontà di proteggere questo qualcuno visto che finora ogni tentativo di accesso agli atti è stata negata. Come si suol dire pensare male è peccato ma ci si azzecca sempre.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here