Cabtutela.it
acipocket.it

Fiaccolata questa sera dei residenti del Villaggio Trieste, che vivono in condizioni di degrado tra strade rotte, marciapiedi dissestati, lampioni spenti e scarsa sicurezza. Come documentato anche da Borderline24.

Alla fiaccolata di questa sera presente anche la consigliera municipale Irma Melini, candidato sindaco.

«Il Villaggio Trieste resta un luogo dimenticato e abbandonato da tutti – commenta Melini – per l’incapacità del Comune di Bari di concludere il passaggio di proprietà dall’Arca, l’Agenzia regionale per le Case Popolari, al Comune stesso. D’altronde, sin dal 23 novembre 2017, chiedevo per iscritto di indire una conferenza di servizi che accelerasse l’acquisizione gratuita delle aree, esattamente come accaduto per il Rione Japigia e San Marcello, cosa che sono tornata a chiedere oggi stesso, con una richiesta indirizzata al sindaco Decaro, per capire cosa lo impedisca, e ho depositato un ordine del giorno che impegni sindaco e giunta comunale a risolvere la situazione. È assurdo che ad ogni temporale i residenti del Villaggio Trieste debbano rimanere al buio a causa di un impianto elettrico vetusto e rischiano, nel tentativo di ripristinare la luce, di restare folgorati vicino ad un quadro elettrico non in regola. A questo si aggiunga la mancata manutenzione delle aree a verde e dei marciapiedi, come del menefreghismo di questa amministrazione Decaro. A marzo scorso durante l’approvazione del programma delle opere pubbliche di Decaro ho chiesto di anticipare al 2018 i soldi necessari per rifare l’impianto elettrico del villaggio Trieste e la proposta mi è stata bocciata. Oggi chiedo, con un ordine del giorno in consiglio comunale, di mettere in sicurezza con urgenza l’impianto elettrico esistente”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui