Cabtutela.it
acipocket.it

A seguito dell’appello lanciato pubblicamente alla città dal sindaco di Bari, Antonio Decaro, per l’adozione delle rotatorie cittadine, in queste ore sono state perfezionate le richieste di presa in carico per ben cinque siti da parte di soggetti pubblici e privati.

Nello specifico le richieste sono state presentate dai lavoratori della Multiservizi che vorrebbero arredare e gestire la rotatoria vicina al ponte di via Omodeo e via Caldarola, la rotatoria di corso della Carboneria nei pressi del ponte Adriatico e un altro sito da definire d’intesa con l’amministrazione comunale. L’operazione sarà realizzata senza costi aggiuntivi per il Comune.

Anche la Coldiretti e il gruppo Lidl hanno manifestato interesse per l’adozione di spazi verdi presenti nelle rotatorie cittadine: nello specifico il gruppo commerciale, che sta per realizzare un nuovo punto vendita in via san Giorgio Martire, ha proposto la presa in carico, l’allestimento e la manutenzione all’incrocio tra il ponte Adriatico tra via Tatarella e via Sangiorgi. Per quanto riguarda la Coldiretti, invece, gli uffici sono in attesa della formalizzazione di una proposta.

In questi ultimi due casi gli uffici comunali dovranno perfezionare le procedure di sponsorizzazione che prevedono l’allestimento a verde del sito e la gestione dello stesso per un numero di anni da definire in cambio della possibilità di un’attività di comunicazione e promozione del soggetto sponsor.

“Questo è un bel segnale da parte degli operatori cittadini – spiega Decaro – sia delle realtà private che contribuiscono a rendere più bella la città con un allestimento verde, sia dei lavoratori della Multiservizi che hanno deciso di partecipare all’abbellimento e alla cura di alcune aree urbane. Ora gli uffici perfezioneranno le procedure per la sponsorizzazione e procederanno alla verifica dei progetti di arredo. I lavoratori della Multiservizi arrederanno le rotatorie con arbusti e fiori, con una predilezione per le essenze che riportano i colori della città, come è già accaduto lo scorso anno per i festeggiamenti della sagra nicolaiana a maggio. Il nostro obiettivo è quello di aumentare la presenza di verde in città e offrire, anche agli automobilisti che percorrono le nostre strade, una città curata e bella”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui