Librerie mobili per la cittadinanza, 580 alberi, un anfiteatro all’aperto da 700 posti, muri perimetrali con verde “verticale”, percorsi podistici “No CO2”, una passerella che unisce Japigia a San Pasquale. Sono alcune delle caratteristiche del progetto preliminare del parco della Rinascita che sarà realizzato nell’area bonificata della ex Fibronit – 12 ettari, di cui solo quattro immediatamente fruibili per il vincolo dell’amianto “tombato” nel sottosuolo.

Dopo l’abbattimento dei capannoni, nelle prossime settimane la giunta comunale è pronta ad approvare la progettazione in stralci in attesa del finanziamento regionale. Sono necessari 26 milioni di euro per la messa a verde dell’area mentre resta l’incognita sulle tempistiche. All’interno del parco sarà recuperato anche l’immobile ex Bricorama, che ospiterà un centro di documentazione sulla storia della ex Fibronit, una ludoteca, spazi dedicati ai laboratori, un centro di difesa ambientale e un altro dedicato al monitoraggio della salute, tutte funzioni richieste dai cittadini nel corso degli incontri pubblici. Nelle aree accessibili saranno allocate diverse tipologie di strutture sportive, spazi per l’arte pubblica, centri di aggregazione giovanile, aree giochi, zone destinate agli orti, punti di ristoro e aree relax. Le aree non fruibili, invece, saranno interessate da un intervento di forestazione urbana.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here