Cabtutela.it
acipocket.it

«All’orizzonte si prepara un veloce cambiamento climatico per effetto di una perturbazione che riporterà la pioggia, i temporali e anche un pò di neve su alcune regioni d’Italia». Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che i primi timidi segnali di questo cambiamento, si avvertiranno già da oggi quando un richiamo di correnti umide meridionali, porterà qualche nube in più sull’alta Toscana e sul levante ligure.

Domani ecco che l’arco alpino, il Nord Est e gran parte dell’area tirrenica accuseranno un aumento delle nubi. Possibili spruzzate di neve sulle Alpi specie nelle zone di confine. Nel pomeriggio qualche debole e occasionale piovasco bagnerà le coste di Lazio e Campania. Ma il peggio arriverà verso sera. La perturbazione, dopo aver praticamente saltato tutto il resto del settentrione, andrà a concentrarsi al Centro e sull’area tirrenica del Sud. Piogge e qualche temporale colpiranno ancora il Lazio, l’Abruzzo, il Molise e a scendere la Campania e la Calabria tirrenica. Tutto si muoverà molto velocemente verso Sud e nella successiva notte.

I fenomeni, colpiranno gran parte del meridione, specie la Puglia, la Basilicata, il sud della Campania, la Calabria ed i settori settentrionali ed orientali della Sicilia. Non sono da escludere locali temporali con isolate grandinate e qualche debole spruzzata di neve sull’Appennino abruzzese ma a quote alte. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it comunica che sabato mattina la situazione meteo comincerà a dare segnali di miglioramento a partire dall’area adriatica dove i fenomeni andranno rapidamente esaurendosi. Rovesci e locali temporali insisteranno invece fra la Basilicata, ancora sulla Puglia, sulla Calabria tirrenica ed il Nord-est della Sicilia. Su queste aree il meteo migliorerà nel corso del tardo pomeriggio. Calano le temperature nei valori massimi e rinforzano i venti da nord.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui