Il teatro entra nel carcere di Bari. “La casa di Asterione” è un laboratorio che si svolge fino a domani per e con detenuti-attori dell’Istituto Penale per i Minorenni “Fornelli” di Bari, a cura della Casa del Teatro. Gli allievi partecipano attivamente al processo di lavoro verso l’allestimento di uno studio teatrale che prevede in scena detenuti-attori e attori professionisti, dalla scelta del tema o di un testo all’elaborazione di una scena, entrando dunque nel vivo della pratica della creazione artistica specifica, mettendo ciascuno in gioco le proprie personali competenze (attoriali, registiche, educative, drammaturgiche). Al progetto, sold out, partecipano anche operatori e educatori.

“Sono stati finora prodotti spettacoli con detenuti-attori e non, alcuni dei quali proposti in festival e stagioni teatrali nazionali, e programmati per il pubblico esterno centinaia di spettacoli e eventi, generando un vivaio professionale d’arte scenica, in una periferia umana estrema, che si rinnova alimentato dalla necessità, lontano da abitudini e prevedibili cliché teatrali”. (Foto pagina Facebook evento).

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here