«A me interessa vincere. Il traguardo promozione è sempre più vicino. Affronteremo la sfida come una finale. I record di vittorie? Non mi interessano molto»: così Giovanni Cornacchini, tecnico del Bari, ha presentato la sfida di domani con la Nocerina, in trasferta.

«Non sarà la stessa gara dell’andata. La nostra fu una delle migliori della stagione, segnammo immediatamente. In Campania giocheremo sul sintetico. Senza i nostri tifosi nel settore ospiti? Peserà la loro assenza. Si sono sempre fatti sentire molto». «Le valutazioni sulla formazione e sul modulo da schierare in Campania le farò nelle prossime ore. Iadaresta dal 1′ in attacco? Mi prendo ancora un pò di tempo per pensare alla soluzione migliore», ha aggiunto.

«L’anticipo della Turris oggi con il Gela? Sarebbe stato meglio giocare in contemporanea le nostre partita. Ma non è un problema», ha puntualizzato. Poi una considerazione sulle troppe ammonizioni ed espulsioni delle ultime settimane: «Sono state casuali. A volte ci sono momenti in cui gira storto. Fare un campionato così fa spendere tante energie nervose. A parte il rosso di Simeri, abbiamo avuto normali espulsioni per doppia ammonizione».

Infortunato il capitano Brienza, sono squalificati nelle fila del Bari l’attaccante Simeri e i difensori Aloisi e Mattera. In difesa la coppia di centrali sarà formata da Cacioli e Di Cesare; in attacco Floriano e Piovanello affiancheranno Iadaresta (o Pozzebon).

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here