Cabtutela.it
acipocket.it

«La nuova frontiera dei rapporti tra la Russia e la Puglia è la sanità». Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il suo capo di Gabinetto, Claudio Stefanazzi, e i coordinatori della Rete oncologica regionale Gianmarco Surico e di Taranto Salvatore Pisconti, hanno infatti tenuto questa mattina a Mosca importanti incontri per dare il via a scambi di know how in campo medico e ad altre forme di cooperazione.

In programma – riferisce una nota della Regione – anche appuntamenti su cultura e turismo, che hanno visto la partecipazione dell’assessore regionale all’Industria culturale, il presidente della Provincia di Lecce, il sindaco di Melpignano, il presidente della Fondazione La notte della Taranta, di Pugliapromozione e Aeroporti di Puglia. Nel Palazzo della Duma – è detto ancora – la delegazione pugliese ha incontrato la Commissione Salute pubblica della Città di Mosca, alla presenza di Gerasimov Evgenij Vladimirovich, componente della commissione, che è anche Presidente della Commissione della cultura e comunicazioni di massa di Mosca.

«Siamo molto felici della vostra visita a Mosca – ha detto Gerasimov Evgeny – nelle nostre relazioni c’è un forte potenziale in molti settori, dal turismo alla cultura, dell’economia alla sanità, con particolare attenzione al settore dell’oncologia». «La nostra amicizia è una garanzia – ha detto il presidente della Regione – abbiamo rapporti di amicizia e fiducia da molti anni, costruiti prima da sindaco di Bari e poi da presidente della Regione. Questi rapporti sono tutti fondati sul dire una cosa e poi farla. Dopo i voli diretti Bari-Mosca stiamo pensando di costruire insieme eventi culturali e avviare scambi positivi nel settore della sanità. Siamo qui per collaborare a una serie di fiere a sostegno delle imprese, promuovere il turismo russo in Puglia, che ha registrato nell’ultimo anno un più 30%. Risultati favoriti da queste relazioni istituzionali così intense».


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui