Cabtutela.it
acipocket.it

“Basta con le strade trasformate in discariche”. Lo afferma in una nota il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, che sollecita interventi urgenti di bonifica delle provinciali, invase da rifiuti che spesso occupano parte della carreggiata. In Puglia si calcolano 450 tonnellate di materiale d’ogni genere abbandonato.

Nell’esprimere “apprezzamento” per la decisione della Provincia di Lecce di inserire il prelievo delle immondizie nel piano straordinario di ripristino della viabilità di propria competenza, Loizzo ha chiesto un analogo provvedimento da parte di tutte le Amministrazioni provinciali. “Giudico tempestivo e quanto mai opportuno l’intervento nel territorio salentino – dichiara – e nello stesso tempo ritengo che un’analoga iniziativa debba essere adottata dagli altri territori, a cominciare dalla Città Metropolitana di Bari, dove tutti possiamo constatare che le arterie provinciali sono vere discariche a cielo aperto”.

“Tanto più – aggiunge – all’avvio di una stagione estiva che vedrà la Puglia popolarsi di tantissimi turisti, non è possibile offrire lo spettacolo indecoroso di scarti d’ogni genere, spazzatura e masserizie messo in scena da incivili, che vanno puniti in tutte le maniere possibili”. È urgente, per il presidente, richiamare tutte le altre Province ad attivare la stessa procedura, “considerato che il fenomeno assolutamente intollerabile dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade è purtroppo diffuso su tutto il territorio regionale”. Loizzo auspica quindi che il Governo regionale e l’assessore all’ambiente vogliano, se possibile, “dare una mano”, offrendo un contributo per sostenere questa operazione straordinaria di rimozione delle immondizie dalle assi provinciali.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui