“Bisognerebbe imparare dell’esperienza, il ministro Matteo Salvini e tutto il Governo italiano dovrebbero smettere di usare i migranti come temi per la propaganda elettorale”. Così Maurizio Landini, segretario della Cgil, ha risposto a Bari a una domanda sul caso dei 54 migranti a bordo del veliero Alex dell’ong Mediterranea, che è arrivato alle 4 di venerdì mattina a 12 miglia da Lampedusa.

“Lo dice la nostra Costituzione – prosegue Landini – Salvare le persone che in mare rischiano di morire non è un reato. Poi bisogna portarle nei porti sicuri, come noto Libia e altri paesi non sono sicuri. Bisogna mettere al centro salvaguardia delle persone”. La questione migranti è stata tra gli argomenti al centro dell’iniziativa Cgil Bari “Innesti. Nuove sfide sull’orizzonte del lavoro”. Le polemiche sull’accoglienza proseguono dopo lo stallo della Ong Sea Watch che ha causato l’arresto del capitano Carola Rackete, scarcerata lo scorso 3 luglio.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

3 COMMENTI

  1. Landini dovrebbe essere lui il primo a smettere di fare politica contro il Governo, dato che non è, da statuto, una attività che compete al sindacato.
    E invece di dedicarsi a polemizzare un giorno sì e l’altro pure con Salvini dovrebbe spiegare agli iscritti e anche a tutti gli altri perché è contrario a Quota 100 per le pensioni, al salario minimo, al Reddito di cittadinanza oltre che al Decreto dignità del lavoro. È solo contro.

  2. Landini nel suo interesse dovrebbe smettere….soprattutto di usare la maglia della salute sotto la camicia (una costosa Ralph Lauren) specie quando in giro ci sono 35 gradi.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here