«Il tavolo del centrosinistra è compatto. C’è una organizzazione ulteriore che sta tentando di mettere insieme una candidatura per le primarie. Mi pare un fatto positivo. Se poi qualche studio legale o qualche organizzazione politica ci vuole far perdere le elezioni, può anche farlo. Ma non sarà facile. Io mi batterò come so fare». E’ quanto sostiene il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano intervenendo sulla situazione del centrosinistra pugliese in vista delle elezioni regionali del 2020. Il riferimento è al comunicato firmato ieri da Sinistra italiana, La giusta causa, Elena Gentile, Federico Massa, Dario Stefàno.

«L’unità del centrosinistra è importantissima – prosegue Emiliano – la Puglia è una delle poche regioni dove il centrosinistra può vincere le elezioni. Ma mi pare che qui ci sia qualcuno che con la scusa di ricostruire la sinistra vuole farci perdere le elezioni. Se viceversa si candideranno alle primarie e le vinceranno, io sarò pronto a dare una mano così come feci con Vendola. Salvo che non si tratti di lobbisti mascherati che vogliono farci perdere perché non gradiscono la nostra posizione sull’Ilva, la nostra posizione sulle Trivelle nel mare, sul gasdotto, sulla scuola pubblica. Io darò un sacco di fastidio a questi lobbisti. Non mi fermerò mai – conclude – davanti agli interessi privati che cancellano gli interessi generali”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

1 COMMENTO

  1. Beh però per chiarezza va detto: lo studio legale a cui fa riferimento Emiliano è senza dubbio quello di Michele Laforgia, il penalista barese che con il suo “Giusta Causa” ha posto ieri il problema delle idee.
    “Studio legale” nel quale operano come associati personaggi del calibro di Niki Vendola, Gianrico Carofiglio e Dario Stefano.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here