Superlavoro per l’Ufficio scolastico regionale in vista dell’avvio del nuovo anno. Sono state 2mila le nomine effettuate tra docenti, ata, presidi. “Il passaggio sarà poi alle supplenze, annuali – spiega il direttore dell’Ufficio scolastico, Anna Cammalleri –  di competenza degli uffici provinciali e delle singole scuole, una procedura che ha poi numeri veramente importanti: solo per i posti di sostegno necessiterà la copertura dei circa 5000 posti in deroga autorizzati. Per le supplenze di competenza delle scuole – continua Cammalleri –  quest’anno si partirà con una novità, una sperimentazione ministeriale che interessa solo alcune regioni d’Italia, e tra esse la Puglia con la provincia di Lecce. Si tratterà di centralizzare attraverso una piattaforma informatica l’intera procedura con lo scopo di rendere più celere il reclutamento medesimo”.

In Puglia torneranno tra i banchi 572mila alunni in 647 scuole (di cui 48 sottodimensionate): iscrizioni in calo di 12mila unità rispetto allo scorso anno.
“Il “senso” della Scuola – conclude Cammalleri – è proprio qui: lo sguardo sempre proteso in avanti e nell’oltre, sull’asse del tempo e aprendosi verso nuovi spazi, per indagare, conoscere, incontrare, progettare, costruire, innovare, magari anche amare o talora soffrire, in una parola crescere, noi stessi e la società.
A questo sguardo aperto, libero e lontano dei nostri giovani affido il mio pensiero e con esso l’impegno mio e di tutta l’infaticabile “squadra” di dirigenti e personale tutto -regionale e territoriale- che mi affianca, nello sforzo di dare il nostro contributo alla grande comunità scolastica pugliese, e con essa al nostro bellissimo Paese”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here