lapugliativaccina.regione.puglia.it

Entro metà ottobre sarà pubblicata la nuova graduatoria per gli alloggi popolari, ad esito dei circa 400 ricorsi ricevuti dal Comune di Bari. Lo conferma l’assessore Vito Lacoppola che è in attesa della valutazione da parte della commissione comunale: “Siamo alle ultime battute poi tutti i cittadini conosceranno l’esito della graduatoria”.

Rispetto agli annunci la pubblicazione potrebbe accumulare circa 15 giorni di ritardo. La disponibilità sarà integrata dai nuovi alloggi ormai ultimati al quartiere Sant’Anna all’interno del progetto Pirp.

Sono circa 10 mila gli alloggi popolari nel capoluogo pugliese, circa 3.000 di proprietà comunali assegnati regolarmente con graduatoria. Sia per gli alloggi di proprietà del Comune sia per quelli di proprietà dell’ARCA (ex IACP), l’ultima pubblicazione del bando risale al 2012. La graduatoria del 2018 conta circa 1.600 nuclei aventi diritto, poco più della metà dei 3.000 inseriti nel 2012. Entro il mese di settembre, ad esito dei circa 400 ricorsi, sarà pubblicata la nuova graduatoria ufficiale in base alla quale si procederà con le nuove assegnazioni di alloggi popolari.

Da gennaio 2019 ad oggi sono state assegnate circa 100 case, di cui 36 di nuova realizzazione in via Caldarola e oltre 60 liberate da persone che avevano nel frattempo perso i requisiti di assegnazione o si trovavano in una situazione di occupazione abusiva. Restano ancora da assegnare circa 170 abitazioni, di cui 126 a Sant’Anna, per cui l’ARCA sta predisponendo le ultime procedure per l’agibilità, 8 realizzate nell’ambito del PIRP di San Marcello, 12 liberate a San Pio e circa 30 alloggi nel quartiere Japigia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui