Cabtutela.it
Aproli

Debutta lunedì 16 dicembre un nuovo treno per la Valle d’Itria. Lo annuncia Ferrovie del Sud Est (Fse, gruppo FS Italiane). Partirà da Bari Centrale alle 9.15 e arriverà ad Alberobello alle 11.10, Locorotondo 11.22 e Martina Franca 11.34. Ritorno previsto alle 16.24 da Martina Franca, arrivo a Bari alle 18.42.

Potenziate anche le corse in bus tra Bari e la Valle d’Itria con un nuovo collegamento in partenza da Bari Largo Sorrentino alle 17.00 e arrivo a Martina Franca (viale Europa) alle 18.30, con fermate a Turi, Putignano, Alberobello e Locorotondo. Sono 11 corse nei giorni feriali e 8 nei festivi per oltre 700 posti ogni giorno. Novità anche in Salento: sulla linea Lecce-Nardò via Novoli al posto dell’autobus delle 20.17 ci sarà un treno da Lecce alle 20.16 e un nuovo treno di ritorno con partenza da Nardò Centrale alle 21.18 per Lecce. Anche sulla linea Casarano-Gallipoli il servizio su bus delle 19.10 e quello delle 20.00 saranno sostituiti da due treni in partenza da Gallipoli alle 18.34 e da Casarano alle 19.15. Ferrovie del Sud Est offre ogni giorno 1.600 corse in bus e 225 collegamenti in treno per un totale di 150mila posti per i pendolari verso i principali poli, anche scolastici, delle province di Bari, Brindisi, Lecce e Taranto. Inoltre, la linea Bari-Putignano (via Conversano), la tratta a più alta vocazione pendolare dell’anello ferroviario – prosegue Fse – riaprirà a fine 2020. Entro i primi mesi del 2021 chiuderanno tutti i cantieri. Fino alla riapertura della linea, i servizi sostitutivi con bus sono potenziati nelle fasce orarie di maggior afflusso: oltre 90 le corse giornaliere sostitutive, con 40 mezzi, anche 15 bus autosnodati più lunghi e capienti.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui