Cabtutela.it

Con piccole modifiche rispetto al progetto iniziale, questa mattina, al termine di una riunione durate due ore, il governo nazionale, rappresentato dal viceministro alle Infrastrutture, Giovanni Cancelleri, l’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini, il sindaco di Bari, Antonio Decaro, il sindaco di Noicattaro, Raimondo Innamorato, il sindaco di Triggiano, Antonio Donatelli e il sindaco di Mola di Bari, Giuseppe Colonna, hanno firmato assieme all’Anas l’accordo per realizzare il nuovo tratto della statale 16 tra Bari e Mola.

All’inizio del prossimo anno verrà convocata la Conferenza dei servizi e potrà essere avviata l’opera. L’Anas ha già stanziato 250 milioni per l’ammodernamento della statale16 e la creazione di una bretella, cioè un percorso alternativo all’attuale che dovrebbe partire dallo svincolo di Mungivacca e poi dipanarsi tra le campagne del capoluogo, lungo Triggiano e Noicattaro per giungere a Mola dopo 17,5 chilometri. I Comuni di Noicattaro e Triggiano avevano proposto una soluzione diversa, che prevedeva un allargamento dell’attuale statale16 che avrebbe toccato altri comuni (Capurso, Rutigliano e Polignano a Mare) con un tracciato più lungo di 30 chilometri e un costo stimato di quasi 600 milioni di euro. Ipotesi bocciata dal Ministero, oggi è stata trovata l’intesa definitiva.

“Davanti alla possibilità di tracciati che non mettevano tutti i sindaci d’accordo, con il buon senso e il dialogo e spogliandosi ognuno delle casacche politiche, abbiamo trovato una intesa”. E’ il commento del viceministro alle Infrastrutture, Giovanni Cancelleri, al termine della riunione che si è svolta in Regione Puglia che ha portato alla firma del protocollo d’intesa per la realizzazione del nuovo percorso della statale 16 tra Bari e Mola di Bari. “Oggi – prosegue il viceministro – abbiamo scritto una bella pagina di collaborazione tra istituzioni. La statale 16 non è una semplice strada, vorrei ringraziare i sindaci perché hanno messo davvero tanto buon senso. C’è stato grande rispetto da parte di tutti i sindaci. Questo è un progetto che appartiene a tutte le comunità, nessuno escluso. Questa è la storia di una grande collaborazione e ringraziamo l’Anas”. “Ci siamo incontrati – ha aggiunto l’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini – per trovare in maniera condivisa la soluzione della statale 16 e finalmente siamo riusciti a dare una risposta positiva. Avremo un percorso che risolverà il problema del traffico e renderà l’arteria stradale più sicura. Siamo lieti di poter annunciare la realizzazione di questa opera, obiettivo rilevante e prestigioso. C’è stata una discussione ma abbiamo avuto la capacità di trovare punto equilibrio con soddisfazione di tutte le comunità interessate. Ora dobbiamo fare presto, entro il 31 dicembre 2021 dobbiamo procedere alle sottoscrizioni vincolanti. Grazi al ministero, ai sindaci e all’Anas”.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui