Cabtutela.it

“Il compito di vigilare lo abbiamo svolto” e “siamo pronti a rispondere in tutte le sedi”. Dice così, in una lunga intervista al Corriere della Sera, il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, che interviene sulla vicenda della Banca Popolare di Bari: “Abbiamo fatto il nostro dovere e vigilato rispettando le regole”. “Bisogna esaminare individualmente – osserva Visco – le due attività: quella di vigilanza e quella di gestione e risoluzione delle crisi, che sono cose diverse. La vigilanza sulle banche ha svolto il suo compito, con il massimo impegno e io reputo positivamente. La scelta di porre in amministrazione straordinaria questa banca – aggiunge – è il risultato, come sempre in questi casi, di un’attenta analisi, è un atto possibile in termini di legge solo dopo aver rilevato gravi perdite o carenze nei sistemi di governo societario. Ma la vigilanza non può intervenire nella conduzione della banca, che spetta agli amministratori scelti dagli azionisti”. (Ansa)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

2 COMMENTI

  1. Insomma Visco si è autoassolto e non poteva essere altrimenti. Difficile che a quei livelli che si riconoscano pubblicamente le proprie responsabilità.
    Ora tocca ovviamente ad altre autorità indagare se ciò corrisponda al vero e prendere provvedimenti.

  2. io invece nel mio piccolo ho investito circa 70.000 euro di azioni di cui 7470 azioni, consigliato da alcuni dipendenti in quanto e in modo che quando mi servivano per pagare le liquidazioni dei dipendenti potevo rivenderle e liquidare i dipendenti..
    adesso come faccio ….sono rovinato………aiuto

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui