Cabtutela.it
Aproli
Nuovo caso sospetto in Puglia. Un uomo  è ricoverato nel reparto infettivi del Policlinico di Bari. Si tratta di un cinese di 40 anni   che questa mattina si è rivolto al Pronto soccorso dell’ospedale di Bisceglie con febbre e diarrea dichiarando di essere tornato dalla Cina all’inizio di febbraio. In corso gli accertamenti.
Intanto negli aeroporti di Bari e Brindisi arrivano i termoscan.
“Fino ad oggi negli aeroporti pugliesi non abbiamo avuto alcun passeggero che potesse far pensare ad un caso sospetto di Nuovo coronavirus. Qui i controlli funzionano come in tutti gli aeroporti: con un termometro a infrarossi si rileva la temperatura corporea e con un termoscan che sta per arrivare negli aeroporti di Bari e Brindisi si rileva lo stato fisico termico”. Lo ha spiegato il direttore del dipartimento Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro.
Montanaro ha ricordato che i controlli su tutti i passeggeri in arrivo vengono compiuti secondo “le indicazioni del Ministero della Salute. Stiamo seguendo i protocolli ferrei che l’Oms ha distribuito in ogni Paese del mondo”, ha aggiunto assicurando che «la situazione qui è tranquilla. In Puglia non c’è stato alcun caso, tutti quelli sospetti sono arrivati all’unità operativa di malattie infettive del Policlinico di Bari perché i sintomi dichiarati erano sovrapponibili a quelli del coronavirus”. In caso di “rialzo febbrile su persone che arrivano dai territori di diffusione del virus o che hanno avuto contatti con quei territori – ha precisato – per protocollo vengono trasferiti al Policlinico di Bari”.
(foto EPA ANSA)

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui