Cabtutela.it

“Siamo bloccati in India”. E’ il grido d’allarme di una cittadina italiana che da giorni sta provando a rientrare dall’India nel pieno dell’emergenza coronavirus: “Sono settimane che cerchiamo di rientrare in Italia presso i nostri domicili. L’Ambasciata d’Italia a Delhi non si sta organizzando per raccogliere tutti gli italiani a Goa con pullman e voli dedicati, mentre altre Ambasciate straniere lo stanno facendo con certezza di voli”.

“Qui a Goa ci hanno chiuso tutti i ristoranti e anche i negozi che vendono cibo.Ci mandano solo mail in cui avvisano di aderire a spese nostre al raggiungimento di Delhi via terra (1500 chilometri di strade indiane) e anche se aderisci ti rispondono “rivolgiti all’ambasciata di Mumbay. Precedentemente alla chiusura dell’aeroporto ci hanno segnalato di recarci in aeroporto nel giro di poche ore ma avevano già bloccato tutti i trasporti (taxi e bus)”.

Foto Flickr

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui