Cabtutela.it

“Abbiamo donato 50 cartoni contenenti generi alimentari di prima necessità al Comune di Bari, ripeteremo l’iniziativa la prossima settimana con altri 50 kit”. Anche i tifosi biancorossi del Museo del Bari hanno deciso di dimostrare vicinanza a chi vive con difficoltà la quarantena del coronavirus. Altri 15 pacchi sono stati destinati al Comune di Cellammare, 15 all’Agebeo Onlus ed altri a privati.

“In più in questi giorni – raccontano dal Museo del Bari – saranno consegnate 40 uova di cioccolata al reparto di pediatria ematologica diretta dal professor Santoro. Tutto questo è stato possibile grazie al ricavato di aste in cui sono state messe in vendita delle nostre maglie”.

“Ora chiediamo lo sforzo più grande, lo sforzo per le ultime due maglie che abbiamo messo in vendita: la numero 7 di Galano, stagione 2012/2013 e una vecchia maglia del Bari di Parente stagione 1995/1996″. Per info pagina facebook IL MUSEO DEL BARI o 3711789705.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui