Cabtutela.it

“Utenti in coda, accalcati e costretti a chiamare la polizia. Addetti agli sportelli che non sanno cosa dire. Anzi, consigliano di telefonare. Peccato però che ai numeri non risponda nessuno”. A scriverlo è il consigliere comunale Michele Picaro, capogruppo della Lega.

“Questa è l’odierna situazione alla Asl di via Caduti di via Fani a Bari”, prosegue. “A dir poco vergognosa. A Michele Emiliano, bravissimo nelle ospitate televisive, chiediamo di farsi ospitare per un’ora nei centri di prenotazione della Asl per rendersi conto delle lunghe code e delle inefficienze nonostante i suoi roboanti annunci che in Puglia l’assistenza specialistica post-covid sarebbe ripartita a pieno regime”.

“Qui corriamo il rischio di far morire la gente non per coronavirus, ma per l’impossibilità di effettuare visite specialistiche ed esami clinici. Senza considerare le farmacie, a cui va la nostra piena solidarietà, costrette a dire che il sistema è bloccato ed esaurito”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui