Cabtutela.it

Decine di chili di materiale raccolto a pochi passi dall’oasi della lama san Giorgio, a Bari. E’ l’esito del clean up organizzato dai volontari di Retake per difendere la ricchezza paesaggistica della zona rurale.

“Attualmente, però, non è raro assistere ad atti vandalici e completamente privi di senso civico che costituiscono il principale motivo per cui ha chiuso l’oasi San Mirko. Abbiamo trovato entusiasmo attaccamento al territorio”, racconta Retake Bari.

Nei tratti iniziali maggiormente trafficati, il ciglio della strada è quasi interamente ricoperto di spazzatura. La stessa che, in caso di pioggia, viene trascinata verso il mare. “È nostro compito iniziare a far qualcosa, affinché venga riscoperta e rispettata l’importanza di prendersi cura di un intero ecosistema, nonché di un’area tra le più belle e caratteristiche che abbiamo”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui