Cabtutela.it

Martedì 7 luglio alle ore 10 il Circolo della Vela Bari presenterà in conferenza stampa nella sua sede del Teatro Margherita il Seabin, strumento in grado di sottrarre al mare plastica, microplastica, idrocarburi e microfibre dal mare, installato qualche giorno fa nel porto vecchio del capoluogo pugliese. L’operazione è stata voluta ed in parte finanziata dal Rotaract Bari e dal Rotary Club Bari, oltre che dal Circolo della Vela che ne assume la manutenzione.

Si tratta di un congegno ideato da due surfisti australiani Pete Ceglinski e Andrew Turton per combattere l’inquinamento negli oceani. Un cestino galleggiante che risucchia e raccoglie i rifiuti dall’acqua, tra cui le microplastiche. Efficace soprattutto in aree come i porti, dove si accumulano i detriti, è in grado di catturare più di 500 chili di rifiuti all’anno. Nel 2018 Seabin è stato pluripremiato per innovazione e difesa dell’ambiente.

Foto seabinproject.com

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui