Cabtutela.it

Dopo una mirata attività di appostamento e monitoraggio con l’uso dei droni in dotazione e disponibilità della polizia locale, sono stati individuati e denunciati, in 2 distinte operazioni, ben 3 soggetti per i reati di incendio colposo nel primo evento e incendio doloso nel secondo, su aree boscate e cespugliate.

La prima operazione ieri mattina alle 7,00 ha consentito di individuare l’autore dell’accensione abusiva di sterpaglie nel proprio fondo in Strada La Grave, a seguito della quale hanno preso fuoco anche cumuli di rifiuti vari depositati in un fondo contiguo e distrutti due alberi di ulivo e un mandorlo, nonostante il Pronto intervento della Polizia Locale e i VV.F. allertati e prontamente sul posto. Ieri pomeriggio invece, gli uomini della Polizia Locale di Bari – che monitoravano con i droni le campagne di Santa Rita (zona Stadio San Nicola) – hanno registrato e seguito dall’alto le attività illecite organizzate per dare fuoco a un vasto appezzamento di terreno incolto invaso da sterpaglie; bruciato quasi un ettaro di terreno incolto, ma fermati ed identificati i due soggetti autori dell’illecito.

Il pronto intervento della P.L. ha permesso di fermare due eventi incendiari che avrebbero potuto determinare conseguenze ben più gravi ove non fermati in tempo e finanche determinare la combustione conseguente di alcuni depositi di rifiuti abbandonati nelle stesse campagne. Le zone sono state messe in sicurezza e sequestrate alcune aree.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui