Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

Nella stazione di Bari, nel pomeriggio del 10 luglio, un cittadino pachistano, trentenne, è stato denunciato dagli agenti della Polizia Ferroviaria per atti osceni in luogo pubblico, intervenuti a bordo del treno Frecciargento Roma- Lecce a seguito di una segnalazione fatta alla Centrale Operativa Compartimentale dal Capotreno. Nonostante la presenza di alcuni viaggiatori, fra i quali una donna, l’uomo aveva iniziato a masturbarsi.
Nella giornata di sabato 15 luglio, sempre nella stazione di Bari, è stato denunciato un ventisettenne italiano, residente nella provincia di Fermo, per il reato di resistenza a P.U.. In occasione di un controllo di routine, il giovane, improvvisamente, si è dato alla fuga, lasciando agli agenti documenti e zaino. Inseguito e bloccato, risultava gravato dalla misura di prevenzione dell’Avviso Orale e, pertanto, è stato altresì segnalato in ordine all’aggravamento della misura stessa.
A distanza di qualche ora, un cinquantottenne barese, senza fissa dimora, è stato soccorso dagli agenti del Reparto Operativo di Bari Centrale a seguito di una caduta accidentale. Oltre alla richiesta di intervento  del 118, i poliziotti provvedevano a contattare l’ amministratore di sostegno, nominato a suo tempo proprio a seguito della segnalazione di questo Compartimento Polizia Ferroviaria, nell’ambito del protocollo “Missione dignità”, sottoscritto nella Prefettura di Bari, nel giugno del 2013, a favore delle fasce deboli, quali minori e senza fissa dimora, rintracciati in ambito ferroviario in situazioni critiche


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui