Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Completamento dello spartitraffico e delle rotatorie. Si avvicina la fase 3 del cantiere per il raddoppio di via Amendola, uno dei crocevia per accedere nel centro di Bari che così passa da due a quattro corsie. Il cantiere finanziato per 3 milioni 620mila euro di fondi SI.SA.BA. (Sistema sanitario Bari) avanza giorno dopo giorno con il completamento degli interventi sui sottoservizi e sui marciapiedi, affiancati dalle piste ciclabili.

Da metà luglio sono iniziate le operazioni propedeutiche alla realizzazione dello spartitraffico centrale attualmente provvisorio. Una volta ultimato lo spartitraffico, si passerà alla realizzazione delle tre rotatorie: nell’ordine via Hanemann, via Laforgia e viale Einaudi. Verrà implementata anche la nuova pubblica illuminazione. In corrispondenza di viale Einaudi le ferrovie realizzeranno dei lavori per l’allargamento di via Diomede Fresa, in prolungamento con viale Einaudi passando al di sotto dei quattro binari delle linee RFI e FSE per poi collegarsi con via San Pio e con la rotatoria tra via Caldarola e via Salapia.

“Questo ampliamento – aveva commentato il sindaco Antonio Decaro – era stato progettato nel 1976: dopo 44 anni lo stiamo realizzando. Con via Amendola e il ponte dell’Asse nord sud miglioriamo il flusso di accesso e di uscita nella città di Bari”. L’opera di viabilità urbana, secondo gli annunci, sarà ultimata entro dicembre 2020.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui