Cabtutela.it
acipocket.it

Dei 157 dipendenti dell’azienda ortofrutticola Sop in cui si è sviluppato un focolaio di coronavirus, sono 38 quelli residenti a Polignano a Mare. Lo comunica il sindaco Domenico Vitto: “Gli altri lavoratori – spiega – vivono in Comuni limitrofi o addirittura in altre province pugliesi”.

Da questa mattina, l’Asl ha iniziato ad effettuare tamponi in modalità drive-in anche ai contatti stretti dei 105 contagiati: “Sono stati eseguiti una quarantina di tamponi – prosegue Vitto – nell’area allestita dalla Protezione civile” a ridosso dello stadio comunale. Per sottoporsi all’esame è necessario prenotarsi sul sito dell’Asl Bari. Entro la giornata di oggi l’Asl dovrebbe comunicare l’esito finale dei tamponi eseguiti sui dipendenti dell’azienda Sop. Intanto, da questa mattina sono stati riaperti gli uffici comunali di Polignano dopo che, lunedì scorso, era stata accertata una positività di agente di polizia locale.

“Tutti i dipendenti – spiega Vitto – sono stati sottoposti a test sierologico, l’ho fatto anche io, e i risultati sono tutti negativi. Ai vigili urbani, invece, è stato fatto il tampone”. Il sindaco non nasconde che in città c’è un clima di “preoccupazione” ma “stiamo affrontando con il piglio giusto la situazione e con un’ottima organizzazione che coinvolge Regione, Protezione civile, Asl e Comune. Se continuiamo così e restiamo uniti tra qualche giorno ne saremo fuori”.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui