Cabtutela.it
acipocket.it

Il Comune di Bari dopo aver previsto la sostituzione di 13.500 punti luminosi entro al fine del 2020, nelle ultime ore prosegue con l’installazione dei nuovi semafori smart in corso Vittorio Emanuele. Si tratta di un sistema che interesserà tutti i quadri elettrici con nuovi telecontrollati e l’implementazione della rete di connettività (fibra ottica comunale) che permetterà agli impianti luminosi e tecnologici (semafori, wi-fi, pannelli elettronici, ecc.) di dialogare tra loro ed essere comandati in remoto.

I nuovi semafori di colore bianco e rosso in corso Vittorio Emanuele, sperimentati in corso Alcide De Gasperi, sono i primi dei 280 che saranno rimpiazzati anche in via Sparano. Su ogni palo c’è il dispositivo acustico che avverte i cittadini non vendenti dei tempi utili all’attraversamento. Le lanterne di vecchia generazione saranno utili come pezzi di ricambio.

“La scelta dell’alluminio – ha commentato l’assessore Giuseppe Galasso – è motivata dai minori costi di manutenzione rispetto alla plastica e dalla maggiore durabilità, oltre che da un’estetica più gradevole. Quanto alle economie, le lanterne in alluminio costano lievemente di più ma si tratta di un costo che viene ammortizzato nel tempo da una migliore prestazione. Nel corso di questi anni abbiamo osservato, infatti, che col passare del tempo le lanterne tradizionali hanno mostrato una certa fragilità, con conseguenti episodi di rottura, e una  facilità di rotazione in caso di venti particolarmente forti, fenomeni per cui spesso siamo costretti a richiedere interventi di manutenzione”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui